FORMENTERA

Il gioiello delle Baleari, così viene denominata Formentera……ed è veramente cosi!!!!!

formentera

Una meraviglia a misura d’uomo! Con i suoi soli 36 km di lunghezza ti fa venir voglia di cambiare continuamente spiaggia e panorama ….al mattino qui e al pomeriggio la! Sarà che mi ha talmente entusiasmata per le sue spiagge bianche e le sue acque turchesi , che non riuscivo a decidere in quale spiaggia fermarmi!

Formentera non ha l’aeroporto quindi si atterra ad Ibiza e si prende l’aliscafo o il traghetto (circa 30 minuti).

Io ci sono stata a fine Maggio e il clima era fantastico. Il sole di giorno era caldissimo tanto che, io che non mi sono scottata nemmeno all’equatore, ho avuto qualche rossore diffuso! La sera era sempre fresco e ventilato…direi molto piacevole.

Abbiamo soggiornato al www.insotelhotelgroup.com/it/resorts/formentera/insotel-hotel-formentera-playae , una grande struttura situata sulla spiaggia di Migjorn, con un corpo centrale dove ci sono camere, reception, ristorante e una schiera di villini immersi nel verde. Ci siamo trovati bene per pulizia e cibo, mentre l’animazione diurna non l’abbiamo “sfruttata “ perché sempre in giro per spiagge!

La spiaggia dell’Hotel è infatti quella che mi è piaciuta meno. In quel periodo era piuttosto sporca…ma a pochi minuti di macchina ( o anche con il tipico scooter) ci sembrava di aver scoperto il paradiso!

Le spiagge sono bellissime, bianchissime, non affollate (beh…parlo di Maggio ovviamente),libere. Puoi tranquillamente stendere il tuo asciugamano oppure affittare un lettino per pochi euro. Il mare è meraviglioso, caraibico, di colori intensi e cangianti…a Maggio pero’ un po’ troppo freddo, tanto da fare volentieri il bagno con la muta.

I nudisti? Trovati ! ..ma solo in una spiaggia.

Tre sono le foto impresse nella mia memoria :

formentera_Trucador

1 – il panorama dalla punta della penisola del Trucador, che coincide con l’estremità settentrionale di Formentera, collegato parzialmente all’isolotto s’Espalmador da una striscia di sabbia lunga circa 200 metri. L’attraversamento, nei giorni in cui il tempo è particolarmente favorevole, si può compiere addirittura a piedi perchè il livello del mare non supera il metro, specialmente al mattino con la bassa marea….ma attenzione a non restare troppo a lungo dall’altra parte!

S’Espalmador è un isolotto selvaggio e disabitato , non è consentito costruire alcuna struttura poiché è considerato parco naturale protetto. Dunque ricordate di portare con voi l’acqua, il cibo e tutto ciò che pensate possa servirvi.

formenterea_cala saona

2 – Cala Saona, una spiaggia che si è fatta largo tra due scogliere in quanto in passato al suo posto scorreva un fiume.

formentera_Cad de barbaria

3- Cap de Barbaria: è uno dei posti più belli che abbia mai visto!Paesaggio lunare, la vegetazione che scompare man mano che si avanza e una stretta stradina asfaltata porta a picco al faro. Qui nella terra c’è un buco in cui si cala un persona per volta che porta in una grotta che termina con un balcone di pietra a picco sul mare: non si può capire senza vedere. Io ho visto il tramonto da quel posto: è un altro mondo! Questi erano i luoghi di ritrovo degli hippy degli anni 60/70 .

Pur essendo meta di migliaia di turisti e visitatori, a differenza della più mondana e chiassosa Ibiza, Formentera è riuscita a mantenere intatto il fascino della sua natura selvaggia e unica e finchè la Spagna riuscirà a mantenere queste prerogative intatte, resterà una perla rara nel mediterraneo.


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>